[ Salta al contenuto della pagina ]

Access key definite:
Vai alla pagina iniziale [H]
Vai alla pagina di aiuto alla navigazione [W]
Vai alla mappa del sito [Y]
Passa al testo con caratteri di dimensione standard [N]
Passa al testo con caratteri di dimensione grande [B]
Passa al testo con caratteri di dimensione molto grande [V]
Passa alla visualizzazione grafica [G]
Passa alla visualizzazione solo testo [T]
Passa alla visualizzazione in alto contrasto e solo testo [X]
Salta alla ricerca di contenuti [S]
Salta al menù [1]
Salta al contenuto della pagina [2]

Sezione contenuti:

[ Salta al menù ]

Dettaglio procedura

Questa funzionalità permette di visualizzare i dati della procedura selezionata, compresi i documenti relativi al bando, ovvero ai documenti che sono richiesti ai concorrenti. Premendo il pulsante "Lotti" si accede alle informazioni di dettaglio dei lotti facenti parte della procedura.
CONTENUTO AGGIORNATO AL 09/01/2019

Sezione Stazione appaltante

Comune di Bari - Ripartizione Stazione Unica Appaltante, Contratti e Gestione Lavori Pubblici
GALLUCCI ANTONIO

Sezione Dati generali

Procedura aperta F18001 FORNITURA DI CAMPI ILLUMINANTI A LED COMPLETO DI MODULO DI TELECONTROLLO PER LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DELL'IMPIANTO DI PUBBLICA ILLUMINAZIONE DEL QUARTIERE LIBERTA' E ZONE ADIACENTI, FORNITURA DI CORPI ILLUMINANTI A LED COMPLETO DI MODULO DI TELECONTROLLO E PALI DI SOSTEGNO IN ACCIAIO (FORNITURA DI N.64 PALI COMPLETI DI DOPPIA ARMATURA A LED) DA INSTALLARSI NELLE INTERSEZIONI DI VIA SPARANO. - CIG : 7588669FC0
Lavori
Procedura aperta
Prezzo più basso
455.000,00 €
13/08/2018
14/09/2018 entro le 12:00
F18001
Conclusa - Aggiudicata

Sezione Documentazione richiesta ai concorrenti

Busta amministrativa
  • Istanza di partecipazione (firmato digitalmente)
  • Cauzione provvisoria (firmato digitalmente)
  • Documentazione per riduzione cauzione (Certificazione qualità, SOA)
  • Attestazione versamento contributo ANAC
  • PASSoe rilasciato dal servizio AVCPass
  • Atto di impegno costituzione ATI
  • Istanza di partecipazione e connesse dichiarazioni mandante e/o consorziate esecutrice
  • Contratto di avvalimento
  • Dichiarazione impresa ausiliaria
  • Altra dichiarazione consorzio, rete di impresa, GEIE
Busta economica
  • Offerta economica
  • Dichiarazione assoluzione imposta di bollo

Sezione Comunicazioni della stazione appaltante

  • Pubblicato il 17/09/2018
    F18001 COMUNICAZIONE SEDUTA PUBBLICA - Con riferimento alla gara in oggetto, si comunica che la seduta pubblica per lo scioglimento delle riserve relative alle ammissioni e per l'apertura delle offerte economiche si terrà il giorno 24.09.2018. ore 9:30
  • Pubblicato il 06/09/2018
    FAQ N. 5 - QUESITI: 1. Pagina 13/20 del Disciplinare Tecnico E' possibile partecipare con apparecchi che al momento della presentazione dei documenti di gara non hanno tutte le certificazioni richieste ma che saranno comunque disponibili in caso di aggiudicazione? 2. Pagina 15/20 del Disciplinare Tecnico In accordo con quanto richiesto dai CAM DM27/9/2017 punto 4.2.3.8, gli apparecchi di illuminazione impiegati nell'illuminazione stradale devono avere IPEA maggiore o uguale alla classe B fino al 2019 compreso. Si richiede pertanto che il valore minimo di IPEA sia uguale a B e non uguale o maggiore a C. 3. Pagina 15/20 del Disciplinare Tecnico In accordo con quanto richiesto dai CAM DM27/9/2017 e da UNI 11248:2016 (che indicano come resa cromatica minima per la sicurezza stradale Ra maggiore o uguale a 60) si richiede di poter utilizzare sorgenti luminose con RA maggiore o uguale a 60 e non a 80. 4. Pagina 16/20 del Disciplinare Tecnico In accordo con quanto richiesto dai CAM DM27/9/2017 punto 4.2.3.2, gli apparecchi di illuminazione impiegati nell'illuminazione stradale devono avere categoria di intensità luminosa maggiore o uguale a G2 che diventa G3 nel caso dei criteri premianti (punto 4.2.4.2). Si richiede pertanto che il valore minimo di intensità luminosa sia uguale o maggiore a G2 e non uguale a G6. 5. Pagina 19/20 del Disciplinare Tecnico Si richiede di poter non utilizzare un vetro serigrafato al di sotto delle ottiche con l'obiettivo di migliorare l'efficienza termica ed energetica dell'apparecchio, aumentare l'efficienza ottica del sistema e ridurre la pericolosità in caso di rottura del vetro. Al fine di giustificare tale scelta si richiede di poter fornire documentazione e certificazioni che attestino la resistenza e la durata delle ottiche in PMMA non coperte da vetro serigrafato. 6. Pagina 11/16 del CSA In accordo con quanto richiesto dai CAM DM27/9/2017 punto 4.3.3.2 nel quale si ricorda che le luminanze medie mantenute non dovranno superare il 20% i livelli minimi previsto dalle normative tecniche, si richiede che il valore massimo di luminanza media mantenuta per la sezione stradale n. 7 non sia maggiore di 1,20 cd/m2. Nel caso venga confermato il valore minimo di 2,05 cd/m2 si richiede che venga modificata la categoria illuminotecnica della strada di riferimento della sezione n. 7, da categoria M3 a categoria M1 con conseguente modifica dei valori minimi di Ul (da 0,60 a 0,70) e TI (da 15 a 10). 7. Pagina 12/16 del CSA Si chiede di chiarire se la dicitura saranno accettati valori a 2,05 cd/m2 sia un refuso e si intenda invece saranno accettati valori a 2,05 cd/m2? In caso negativo si richiede una spiegazione di tale affermazione. 8. Pagina 12/16 del CSA Si chiede di poter conoscere le motivazioni per le quali è obbligatorio utilizzare i software di calcolo illuminotecnico Relux e Litestar e se è possibile utilizzare qualsiasi altro software illuminotecnico che sia comunque aggiornato agli ultimi aggiornamenti della normativa di riferimento. RISPOSTE: 1) La documentazione tecnica è richiesta in fase di accettazione del materiale 2) L'indice IPEA deve essere maggiore o uguale a B. L'indicazione progettuale contiene pertanto un refuso. 3) La scelta progettuale è migliorativa rispetto a quella legislativa e normativa che costituiscono un riferimento minimo. Resta valido il riferimento progettuale. 4) La scelta progettuale è migliorativa rispetto a quella legislativa e normativa che costituiscono un riferimento minimo. Resta valido il riferimento progettuale. 5) Le motivazioni della scelta dell'utilizzo del vetro acidato/sabbiato è indicata al punto 2.8 del CSA. I concorrenti dovranno pertanto perseguire gli obiettivi indicati. 6) Il sovradimensionamento dell'impianto dovrà essere conforme a quanto indicato al puto 2.5 del Disciplinare Tecnico. Nel medesimo paragrafo sono specificate le motivazioni. 7)Il sovradimensionamento dovrà garantire valori maggiori o uguali a quanto specificato nela paragrafo 2.4 del CSA. Le motivazioni sono legate alla sicurezza pubblica. 8)E' possibile l'utilizzo di altri software aggiornati alle ultime modifiche normative.
  • Pubblicato il 05/09/2018
    FAQ N. 4 - QUESITO: I requisiti dei punti c.2) e d.1) devono riguardare soltanto la fornitura, oppure attività di fornitura e posa? E in tal caso cosa richiede l'ente appaltante per individuare la sola fornitura ? RISPOSTA: I requisiti dei punti c.2 e d.1 riguardano solo la fornitura e possono essere documentati con le relative fatture.
  • Pubblicato il 31/08/2018
    PRECISAZIONE - Si precisa che per mero refuso nel bando di gara è stata erroneamente indicata quale determina di indizione della gara la D.D. n. 2018/160/01305 del 03.08.2018 mentre il numero corretto della Determina di indizione è 2018/160/01292 del 03.08.2018. Fermo tutto il resto
  • Pubblicato il 31/08/2018
    FAQ 3 - QUESITI: Si chiede se sia possibile ricorrere all'avvalimento per tutti i seguenti requisiti: c2) fatturato specifico minimo nel settore attività oggetto dell'appalto per la fornitura di apparecchi illuminanti non inferiore a 455.000,00 oltre IVA; d.1) esecuzione negli ultimi tre anni di una fornitura analoga di imposto non inferiore a 455.000,00 d.2) certificazioni di qualità ISO 9000 per produzione e vendita di apparecchi di illuminazione Inoltre, quanto al punto d.1) i tre anni sono gli ultimi tre esercizi finanziari oppure gli ultimi tre anni a far data dalla pubblicazione del bando di gara? RISPOSTA: I requisiti di cui ai punti c.2, d.1 e d.2 sono avvalibili. Altresì, per quanto riguarda il punto d.1 per tre anni si intendono come tre anni solari e non come ultimi tre esercizi finanziari
  • Pubblicato il 31/08/2018
    FAQ.2 - QUESITO: SI CHIEDE SE IL REQUISITO DI CAPACITA' TECNICO-PROFESSIONALE D1) RELATIVO ALL'ESECUZIONE DI UNA FORNITURA ANALOGA PER IMPORTO NON INFERIORE A 455.000 E' DA RIFERIRSI ESCLUSIVAMENTE A N.1 FORNITURA PER ALMENO L'IMPORTO RICHIESTO O LA SOMMA DELLE FORNITURE EFFETTUATE DALL'IMPRESA IN UN ANNO SOLARE NEL TRIENNIO PRECEDENTE RISPOSTA: IN CONFORMITA' ALLE PREVISIONI DI BANDO E CAPITOLATO UIL REQUISITO DI CUI ALLA LETTERA D.1 DEVE INTENDERSI RIFERITO A UNA FORNIUTRA E NON A PIU' FORNITURE CUMULATE
  • Pubblicato il 28/08/2018
    PRECISAZIONE - Si precisa che la procedura in oggetto è una fornitura e non una gara di lavori
  • Pubblicato il 27/08/2018
    PRECISAZIONE - IN RIFERIMENTO ALL'APPALTO IN OGGETTO SI PRECISA CHE PER MERO ERRORE MATERIALE L'OGGETTO RIPORTATO NEL BANDO E NEI CORRELATI MODELLI DI GARA PUBBLICATI PER LA PARTECIPAZIONE CONTIENE UN REFUSO. L'OGGETTO ESATTO DI GARA E': ACCORDO QUADRO PER FORNITURA DI CORPI ILLUMINANTI A LED COMPLETO DI MODULO DI TELECONTROLLO PER LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DELL'IMPIANTO DI PUBBLICA ILLUMINAZIONE DEL QUARTIERE LIBERTA' E ZONE ADIACENTI - CIG: 7588669FC0, COME DA ATTI TECNICI A BASE DI GARA GIA' PUBBLICATI. OGNI ALTRA PARTE DEGLI ATTI DI GARA E' CONFERMATA INCLUSA LA DATA DEL TERMINE DI RICEZIONE DELLE OFFERTE E DI SVOLGIMENTO DELLA GARA; PERTANTO, IL RIFERIMENTO A FORNITURA DI CAMPI ILLUMINANTI A LED COMPLETO DI MODULO DI TELECONTROLLO PER LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DELL'IMPIANTO DI PUBBLICA ILLUMINAZIONE DEL QUARTIERE LIBERTA' E ZONE ADIACENTI DEVE INTENDERSI COME NON APPOSTO PER LA GARA N. F18001 E, QUINDI, TUTTI GLI ATTI DI GARA PUBBLICATI VANNO LETTI TENENDO CONTO DELL'OGGETTO COME CHIARITO CON LA PRESENTE PRECISAZIONE.
  • Pubblicato il 27/08/2018
    FAQ 1 - QUESITII: In riferimento al requisito d1) esecuzione negli ultimi tre anni di fornitura analoga (armature stradali) di importo non inferiore ad 455.000,00 IVA esclusa si chiede se all'interno di questo requisito possano essere comprese anche le forniture di corpi illuminanti effettuate dal Concessionario per impianti di pubblica illuminazione al Concedente (Pubblica Amministrazione) e da lui stesso installate e gestite nel corso degli anni di Concessione. Si richiede inoltre se per il requisito d2) si può ricorrere all'istituto dell'avvalimento RISPOSTE: Le forniture di corpi illuminanti effettuate dal Concessionario per impianti di pubblica illuminazione al Concedente (Pubblica Amministrazione) possono essere ricomprese nella valutazione dell'importo complessivo finalizzato al raggiungimento del requisito d1 di cui al CSA. Il requisito di cui la punto d2 può essere oggetto di avvalimento.
  • Pubblicato il 14/08/2018
    PRECISAZIONE: - IN RIFERIMENTO ALL'APPALTO IN OGGETTO SI PRECISA CHE PER MERO ERRORE MATERIALE L'OGGETTO RIPORTATO NEL BANDO E NEI CORRELATI MODELLI DI GARA PUBBLICATI PER LA PARTECIPAZIONE CONTIENE UN REFUSO. L'OGGETTO ESATTO DI GARA E': ACCORDO QUADRO PER FORNITURA DI CAMPI ILLUMINANTI A LED COMPLETO DI MODULO DI TELECONTROLLO PER LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DELL'IMPIANTO DI PUBBLICA ILLUMINAZIONE DEL QUARTIERE LIBERTA' E ZONE ADIACENTI - CIG: 7588669FC0, COME DA ATTI TECNICI A BASE DI GARA GIA' PUBBLICATI. OGNI ALTRA PARTE DEGLI ATTI DI GARA E' CONFERMATA INCLUSA LA DATA DEL TERMINE DI RICEZIONE DELLE OFFERTE E DI SVOLGIMENTO DELLA GARA; PERTANTO, IL RIFERIMENTO A FORNITURA DI CORPI ILLUMINANTI A LED COMPLETO DI MODULO DI TELECONTROLLO E PALI DI SOSTEGNO IN ACCIAIO (FORNITURA DI N.64 PALI COMPLETI DI DOPPIA ARMATURA A LED) DA INSTALLARSI NELLE INTERSEZIONI DI VIA SPARANO DEVE INTENDERSI COME NON APPOSTO PER LA GARA N. F18001 E, QUINDI, TUTTI GLI ATTI DI GARA PUBBLICATI VANNO LETTI TENENDO CONTO DELL'OGGETTO COME CHIARITO CON LA PRESENTE PRECISAZIONE.
  • Pubblicato il 09/08/2018
    PRECISAZIONE - Si precisa che in caso di prescrizioni discordanti fra le previsioni del bando e quelle del Capitolato devono ritenersi prevalenti quelle del Bando di Gara

[ Torna all'inizio ]