[ Salta al contenuto della pagina ]

Access key definite:
Vai alla pagina iniziale [H]
Vai alla pagina di aiuto alla navigazione [W]
Vai alla mappa del sito [Y]
Passa al testo con caratteri di dimensione standard [N]
Passa al testo con caratteri di dimensione grande [B]
Passa al testo con caratteri di dimensione molto grande [V]
Passa alla visualizzazione grafica [G]
Passa alla visualizzazione solo testo [T]
Passa alla visualizzazione in alto contrasto e solo testo [X]
Salta alla ricerca di contenuti [S]
Salta al menù [1]
Salta al contenuto della pagina [2]

Sezione contenuti:

[ Salta al menù ]

Dettaglio procedura

Questa funzionalità permette di visualizzare i dati della procedura selezionata, compresi i documenti relativi al bando, ovvero ai documenti che sono richiesti ai concorrenti. Premendo il pulsante "Lotti" si accede alle informazioni di dettaglio dei lotti facenti parte della procedura.
CONTENUTO AGGIORNATO AL 04/01/2021

Sezione Stazione appaltante

Comune di Bari - Ripartizione Stazione Unica Appaltante, Contratti e Gestione Lavori Pubblici
BIVACCO VITO

Sezione Dati generali

PROCEDURA APERTA S19013: ACCORDO QUADRO BARI HOME CARE PER LA GESTIONE DEI SERVIZI DI ASSISTENZA DOMICILIARE, SUDDIVISO IN TRE LOTTI: LOTTO N. 1: Servizio di assistenza domiciliare (SAD) ed assistenza domiciliare integrata (ADI) in favore di persone anziane ultrasessantacinquenni; LOTTO N. 2: Servizio di assistenza domiciliare (SAD) ed assistenza domiciliare integrata (ADI) in favore di persone diversamente abili di età compresa tra 0 e 64 anni; LOTTO N. 3: servizio di educativa domiciliare in favore di giovani diversamente abili di età compresa tra 0 e 25 anni;
Servizi
Procedura aperta
Offerta economicamente più vantaggiosa
13.772.400,00 €
12/08/2019
23/09/2019 entro le 12:00
S19013
Conclusa - Aggiudicata

Sezione Documentazione richiesta ai concorrenti

Busta amministrativa
  • ISTANZA DI PARTECIPAZIONE + DGUE
  • CAUZIONE PROVVISORIA
  • PASSOE
  • ATTO DI IMPEGNO A COSTITUIRE ATI
  • ALTRA DICHIARAZIONE CONSORZIO/RETE DI IMPRESE/GEIE
  • DOCUMENTAZIONE PER RIDUZIONE POLIZZA
  • ISTANZA DI PARTECIPANTE MANDANTE/CONSORZIATA
  • CONTRATTO DI AVVALIMENTO
  • DICHIARAZIONE IMPRESA AUSILIARIA
Busta tecnica
Lotto LOTTO 1
  • OFFERTA TECNICA QUALITATIVA A VALUTAZIONE DISCREZIONALE CRITERI NN. 1-3-5-6-7-8-9-10-11-12-13-15
Lotto LOTTO 2
  • OFFERTA TECNICA QUALITATIVA A VALUTAZIONE DISCREZIONALE CRITERI NN. 1-3-5-6-7-8-9-10-11-12-13-15
Lotto LOTTO 3
  • OFFERTA TECNICA QUALITATIVA A VALUTAZIONE DISCREZIONALE CRITERI NN. 1-3-4-6-7-8-9-10-11-12-13-15
Busta economica
Lotto LOTTO 1
  • OFFERTA TECNICA A VALUTAZIONE AUTOMATICA CRITERI NN. 2-4-14
  • OFFERTA ECONOMICA LOTTO 1
Lotto LOTTO 2
  • OFFERTA TECNICA A VALUTAZIONE AUTOMATICA CRITERI NN. 2-4-14
  • OFFERTA ECONOMICA LOTTO 2
Lotto LOTTO 3
  • OFFERTA TECNICA A VALUTAZIONE AUTOMATICA CRITERI NN. 2-5-14
  • OFFERTA ECONOMICA LOTTO 3

Sezione Comunicazioni della stazione appaltante

  • Pubblicato il 10/12/2020
    AVVISO SEDUTA PUBBLICA 10.12.2020 - Si comunica che la seduta pubblica della Commissione Giudicatrice prevista per la data odierna alle ore 10:30, è posticipata alle ore 11:00.
  • Pubblicato il 04/12/2020
    AVVISO SEDUTA PUBBLICA 10.12.2020 - Si comunica che in data 10.12.2020 a partire dalla ore 10:30 è convocata seduta pubblica della Commissione Giudicatrice come da avviso allegato.
  • Pubblicato il 30/11/2020
    AVVISO SEDUTA PUBBLICA 3.12.2020 - Si comunica che in data 3.12.2020 è convocata seduta pubblica della Commissione Giudicatrice come da avviso allegato.
  • Pubblicato il 20/11/2020
    S19013 Avviso seduta pubblica 25.11.2020 - Si comunica che in data 25.11.2020 è convocata seduta pubblica della Commissione Giudicatrice come da avviso allegato.
  • Pubblicato il 04/11/2020
    S19013 Seduta pubblica 10.11.2020 - Si comunica che in data 10.11.2020 alle ore 09:30 è convocata seduta pubblica come da avviso allegato.
  • Pubblicato il 19/06/2020
    S19013 - Avviso seduta pubblica Commissione Giudicatrice 23.6.2020 - CON RIFERIMENTO ALL'ACCORDO QUADRO IN OGGETTO SPECIFICATO, SI COMUNICA CHE IN DATA 23.6.2020 ALLE ORE 11:00 CONVOCATA SEDUTA PUBBLICA PER COMUNICAZIONI DELLA COMMISSIONE GIUDICATRICE. TENUTO CONTO DEL PERMANERE DELLO STATO DI EMERGENZA CORRELATO ALLA DIFFUSIONE DEL COVID19, NONCHE' DELLA MODALITA' TELEMATICA DI SVOLGIMENTO DELLE PROCEDURE DI GARA BANDITE DAL COMUNE DI BARI, CHE ASSICURA L'INTEGRITA' DELLE OFFERTE NONCHE' LA TRACCIABILITA' DI OGNI OPERAZIONE COMPIUTA, LA SEDUTA PUBBLICA POTRA' ESSERE VISUALIZZATA IN STREAMING IL GIORNO 23.6.2020 ALLE ORE 11:00 SULLA PIATTAFORMA JITSI MEET COLLEGANDOSI DA PC AL SEGUENTE LINK WEB: https://meet.jit.si/S19013SEDUTAPUBBLICA. E, ALTRESI', CONSENTITO IL COLLEGAMENTO TRAMITE APP SCARICABILE SULLO STORE DEL PROPRIO DEVICE (APPLE O ANDROID). I SOGGETTI INTERESSATI AD ASSISTERE ALLA SEDUTA DOVRANNO IDENTIFICARSI INVIANDO COPIA DEL DOCUMENTO DI IDENTITA' ALL'INDIRIZZO EMAIL n.bavoso@comune.bari.it O g.valerio@comune.bari.it, E RICEVERANNO IN RISPOSTA LA PASSWORD DI ACCESSO PRIMA DELL'INIZIO DELLA SEDUTA.
  • Pubblicato il 07/11/2019
    S19013 Avviso seduta pubblica - CON RIFERIMENTO ALL'ACCORDO QUADRO IN OGGETTO SPECIFICATO, SI RENDE NOTO CHE PER IL GIORNO 13.11.2019 ALLE ORE 09.30, PRESSO LA SEDE DELLA RIPARTIZIONE STAZIONE UNICA APPALTANTE, CONTRATTI E GESTIONE LAVORI PUBBLICI, SITA IN BARI VIA GARRUBA N. 51 - 4° PIANO, E' CONVOCATA SEDUTA PUBBLICA PER COMUNICAZIONI DELLA COMMISSIONE GIUDICATRICE.
  • Pubblicato il 23/10/2019
    S19013 Avviso seduta pubblica - CON RIFERIMENTO ALL'ACCORDO QUADRO IN OGGETTO SPECIFICATO, SI RENDE NOTO CHE, AI FINI DEL PROSIEGUO DELLE OPERAZIONI DI CUI AI VERBALI DEL 17.10.2019, E CONVOCATA SEDUTA PUBBLICA PER IL GIORNO 29.10.2019 ALLE ORE 09:30 PRESSO LA SEDE DELLA RIPARTIZIONE STAZIONE UNICA APPALTANTE, CONTRATTI E GESTIONE LAVORI PUBBLICI, SITA IN BARI VIA GARRUBA N. 51 4° PIANO.
  • Pubblicato il 07/10/2019
    S19013 Avviso seduta pubblica - CON RIFERIMENTO ALL'ACCORDO QUADRO IN OGGETTO SPECIFICATO, SI RENDE NOTO CHE LE OPERAZIONI DI APERTURA E DI VERIFICA FORMALE DEL CONTENUTO DEL PLICO "OFFERTA TECNICA QUALITATIVA" RISPETTO ALLE PRESCRIZIONI DEL BANDO E DEL DISCIPLINARE DI GARA SI TERRANNO IN SEDUTA PUBBLICA, ALLE ORE 09.30 DEL GIORNO 17.10.2019, PRESSO LA SEDE DELLA RIPARTIZIONE STAZIONE UNICA APPALTANTE, CONTRATTI E GESTIONE LAVORI PUBBLICI, SITA IN BARI VIA GARRUBA N. 51 4° PIANO.
  • Pubblicato il 17/09/2019
    FAQ 11 - QUESITO 1) Si chiede per i 3 Lotti la suddivisione, tramite i dati storici del servizio, delle ore medie per singolo Municipio presente sul territorio di Bari. RISPOSTA 1) In merito a quanto richiesto si precisa che solo il Servizio di Assistenza Domiciliare (SAD) ed Assistenza Domiciliare Integrata (ADI) in favore di persone anziane ultrasessantacinquenni è decentrato ai Municipi (Lotto 1) . Il Servizio, attualmente eseguito da due aggiudicatarie in virtù di due distinti contratti aventi differenti termini di cessazione, si svolge con una media di 14.218 ore mensili, così distribuite: Municipio 1: 5.387 ore mensili Municipio 2: 3.630 ore mensili; Municipio 3: 2.352 ore mensili; Municipio 4: 1.733 ore mensili; Municipio 5: 1.116 ore mensili. Il servizio di cui ai Lotti 2 e 3, invece, fanno capo alla Ripartizione Servizi alla Persona
  • Pubblicato il 17/09/2019
    FAQ 10 - CHIARIMENTO 1) Al criterio n. 2 di valutazione dell'offerta tecnica del lotto 2 si chiede l'esperienza nello svolgimento di specifiche prestazioni richieste facendo riferimento ai soggetti anziani, mentre l'oggetto di gara si riferisce a persone diversamente abili (0-64 anni). Pertanto si chiede conferma che si tratti di un refuso e che il criterio si riferisca all'esperienza di SAD e ADI per persone disabili 0-64 anni; RISPOSTA 1) In merito si precisa che il criterio n. 2 della tabella di valutazione dell'offerta tecnica, di cui all'art. 7.2., sia per il lotto 1 sia per il lotto 2 deve intendersi riferito all'esperienza ulteriore rispetto allo svolgimento delle specifiche prestazioni richieste (SAD e ADI) in favore di persone anziane ultrasessantacinquenni e in favore di persone diversamente abili di età compresa tra 0 e 64 anni, di cui all'art. 4 sub d.1) requisiti di capacità tecniche e professionali. QUESITO 2) per il Lotto 3 al criterio di valutazione n.2 dell'offerta tecnica si fa riferimento sempre agli anziani mentre l'oggetto di gara è l'educativa domiciliare in favore di giovani diversamente abili di età compresa tra 0 e 25 anni. Pertanto si chiede conferma che si tratti di un altro refuso e che per rispondere correttamente al criterio bisogna indicare l'esperienza pregressa in servizi di educativa domiciliare per minori e non in servizi SAD e ADI per anziani; RISPOSTA 2) in merito si conferma che trattasi di mero refuso. Pertanto, il parametro n. 2 di valutazione dell'offerta tecnica, di cui all'art. 7.2 del Lotto 3 deve intendersi riferito all'esperienza nello svolgimento di servizi educativi, domiciliari e non, rivolti a giovani diversamente abili di età compresa tra 0 e 25 anni, ulteriori rispetto a quelli di cui all'art. 4 sub d.2) Requisiti di capacità tecniche e professionali.
  • Pubblicato il 17/09/2019
    FAQ 9 - QUESITO 1) in riferimento ai Lotti 1 e 2 se, l'incidenza delle prestazioni di coordinamento sono da considerarsi su una percentuale media del 10% sulle ore d'intervento, come evidenziato nella tabella art. 3 pag. 5 del capitolato o è da considerare il dato fornito dalle tabelle art. 9 del capitolato pag. 43 e 44, dove l'incidenza è il 13% sull'ADI e l'8% sul SAD; RISPOSTA 1) In merito si evidenzia che trattasi di due tabelle con finalità differenti. Le tabelle di cui all'art. 2 (pag. 5) del Capitolato Speciale d'Appalto, redatte ai sensi dell'art. 48, del D.Lgs. 50/2016, distinguono la prestazione principale e quella secondaria per ciascun lotto, al fine di consentire, in caso di partecipazione di concorrenti in forma di RTI, di specificare nell'offerta le parti del servizio che saranno eseguite dai singoli operatori. Inoltre essa afferisce al servizio complessivo di assistenza domiciliare, sia SAD che ADI. Le tabelle di cui al successivo art. 9 del Capitolato Speciale d'Appalto (pag. 43-44), invece, redatte in ottemperanza alle Linee Guida Regionali per le cure domiciliari integrate approvate con D.G.R. n. 630 del 30/03/2015, specificano l'incidenza effettiva delle prestazioni per ciascun profilo e/o attività degli operatori da impiegare nella realizzazione rispettivamente del servizio ADI e del servizio SAD, per ciascun lotto. Pertanto, ai fini dell'incidenza delle ore di coordinamento dovrà tenersi conto delle percentuali di cui all'art. 9: ossia 13% per ADI e 8% per SAD QUESITO 2) chiedeva delucidazioni, in riferimento al lotto 3, in merito all'incidenza delle prestazioni di coordinamento, dove la tabella art. 3 del capitolato a pag. 5 indica le prestazioni di coordinamento pari al 10%, mentre la tabella art. 10 pag. 45 indica l'8% non raggiungendo in questo caso quota 100% con l'82% delle prestazioni educative; RISPOSTA 2) in merito si evidenzia che entrambe le tabelle di cui agli artt. 2 e 10 del Capitolato Speciale d'Appalto stabiliscono nell'8% la misura delle prestazioni di coordinamento. Per quanto attiene alla misura delle prestazioni educative domiciliari erogate dagli educatori professionali la stessa è pari al 92%, essendo il dato indicato all'art. 10 frutto di mero errore materiale.
  • Pubblicato il 13/09/2019
    Precisazione - Si conferma la possibilità che RTI con composizione parzialmente diversa possano partecipare ed essere aggiudicatari di lotti distinti.
  • Pubblicato il 13/09/2019
    Precisazione: la presente precisazione sostituisce la precedente - "A seguito di mero refuso materiale, si precisa che: - il criterio n. 2 delle tabelle di valutazione dell'offerta tecnica di cui all'art. 7.2, sia per il Lotto 1 sia per il Lotto 2, si riferisce all'esperienza ulteriore rispetto allo svolgimento delle specifiche prestazioni richieste (SAD e ADI per soggetti anziani e disabili) dall'art. 4 sub d.1) "requisiti di capacità tecniche e professionali"; - il criterio n. 2 della tabella di valutazione dell'offerta tecnica di cui all'art. 7.2, per il Lotto 3, si riferisce all'esperienza ulteriore rispetto allo svolgimento delle specifiche prestazioni richieste (gestione di servizi educativi, domiciliari e non, rivolti a giovani diversamente abili) dall'art. 4 sub d.2) "requisiti di capacità tecniche e professionali"".
  • Pubblicato il 09/09/2019
    Faq n. 8 - Quesito: se, al fine di soddisfare il requisiti di capacità tecniche e professionali, ai sensi dell'art. 83, comma 1, lettera c) e comma 6 del D.Lgs. 50/2016 di cui all'art. 4, lettera d.2) del capitolato Speciale di Appalto ed in particolare, per il lotto 3: esperienza comprovabile di almeno due anni anche se non consecutivi, maturata nell'ultimo quinquennio antecedente alla data di pubblicazione del bando, nella gestione di servizi educativi, domiciliari e non, rivolti a giovani diversamente abili, in favore di pubbliche amministrazioni o enti pubblici e/o privati (omissis) possano considerarsi i seguenti servizi: - centro diurno socio - educativo e riabilitativo destinato a soggetti diversamente abili (art. 60 del Reg. Reg. n. 4/2007); - Servizio per l'interazione scolastica e sociale extrascolastica dei diversamente abili (art. 92 del Reg. Reg. n. 4/2007). Risposta: In merito al suddetto quesito si conferma che i servizi indicati dalla richiedente sono idonei a soddisfare i requisiti di capacità tecnica e professionale richiesti dall'art. 4, lettera d.2.) del Capitolato Speciale di Appalto, purché svolti in favore di GIOVANI diversamente abili (di età compresa tra 0 e 25 anni) e nel rispetto dell'arco temporale indicato nel medesimo articolo 4, lettera d.2.) del Capitolato Speciale di Appalto.
  • Pubblicato il 04/09/2019
    FAQ N. 7 - Quesito1) se, al fine di soddisfare i requisiti di capacità tecniche e professionali di cui al paragrafo 8d.1) requisiti di capacità tecniche e professionali del Bando di Gara, sia considerato valido e sufficiente l'aver svolto servizi di assistenza domiciliare secondo la normativa vigente nella rispettiva Regione. Risposta 1) In merito al suddetto quesito ed ai requisiti di capacità tecniche e professionali, si precisa che l'esperienza comprovata di almeno due anni anche se non consecutivi, maturata nell'ultimo quinquennio antecedente alla data di pubblicazione del bando nella gestione di servizi domiciliari rivolti a persone anziane o diversamente abili, in favore di pubbliche amministrazioni o enti pubblici e/o privati, deve essere stata svolta in favore di anziani e/o diversamente abili. Nella domanda di partecipazione, si dovrà precisare: se trattasi di servizi in favore di persone diversamente abili o persone anziane la durata del servizio, riportando le relative date come richiesto dal bando. Quesito 2) se, al fine di soddisfare il requisito di cui al paragrafo 8c.1) requisiti di capacità economica e finanziaria - fatturato minimo annuo, sia valido e sufficiente l'aver svolto servizi soci assistenziali presso strutture residenziali per anziani per il valore richiesto. Risposta 2) In merito al suddetto chiarimento si specifica che, il requisito in questione, volto a verificare il fatturato annuo per accertare la solidità economico-finanziaria del concorrente, è riferito al fatturato annuo globale e viene soddisfatto semplicemente dal raggiungimento delle cifre indicate nel bando, con riferimento ad un esercizio (fiscalmente chiuso con bilancio approvato e depositato al momento della pubblicazione del bando) ricompreso negli ultimi tre esercizi disponibili in base alla data di costituzione o all'avvio dell'attività del concorrente. Quesito 3) se, al fine di soddisfare il requisito di cui al paragrafo 8c.1) requisiti di capacità economica e finanziaria - fatturato minimo annuo, sia valido e sufficiente l'aver svolto servizi di assistenza domiciliare secondo la normativa vigente nella rispettiva Regione. Risposta 3) Si rimanda a quanto precisato nella risposta 2)
  • Pubblicato il 04/09/2019
    CHIARIMENTO N. 1: Art. 7 - sub.7.2 criterio n° 2 del Capitolato Speciale d'Appalto - Con riferimento all' art. 7 sub.7.2 criterio n° 2), si specifica che il relativo punteggio verrà assegnato da una commissione che verrà appositamente nominata dopo la scadenza di ricezione delle offerte e che l'esperienza oggetto di valutazione sarà quella maturata nella gestione di servizi domiciliari rivolti a persone anziane o diversamente abili in favore di pubbliche amministrazioni: numero ulteriore di appalti affidati da enti pubblici rispetto a quelli indicati al fine del possesso del requisito di partecipazione sub d1 dell'art 4 del capitolato.
  • Pubblicato il 04/09/2019
    FAQ N. 6 - Quesito: con riferimento all'art. 7 del Bando di gara si chiede se al fine di ottenere il punteggio possano considerarsi servizi di assistenza domiciliare (SAD) e servizi di assistenza domiciliare integrata (ADI), aventi come destinatari sia anziani che persone con disabilità. Risposta: si specifica che il relativo punteggio verrà assegnato da una commissione che verrà appositamente nominata dopo la scadenza di ricezione delle offerte e che l'esperienza oggetto di valutazione sarà quella maturata nella gestione di servizi domiciliari rivolti a persone anziane o diversamente abili in favore di pubbliche amministrazioni: numero ulteriore di appalti affidati da enti pubblici rispetto a quelli indicati al fine del possesso del requisito di partecipazione sub d1 dell'art 4 del capitolato.
  • Pubblicato il 04/09/2019
    FAQ. N. 5: per il riscontro si rimanda al file allegato - 1)Fatturato minimo annuo: si chiede se al fine di soddisfare il requisito di cui al punto c.1 del bando di gara, possano considerarsi i seguenti servizi: residenza sanitaria assistenziale; centro diurno del dipartimento di salute mentale; Casa per la vita; centro diurno socio educativo e riabilitativo; servizio per l'integrazione scolastica e sociale extrascolastica dei diversamente abili; servizio di assistenza domiciliare e servizio di assistenza domiciliare integrata. 2) art. 13 clausole sociali: si chiede l'elenco del personale con relativi inquadramenti contrattuali ed eventuali scatti di anzianità
  • Pubblicato il 22/08/2019
    FAQ 4 - Si richiede se la relazione tecnica dovrà essere composta da 50 pagine da considerarsi 2 facciate per ogni pagina, quindi complessivamente 100 facciate? - FAQ 4 - RISPOSTA In merito al suddetto quesito: per pagina si intende ogni facciata, di conseguenza una relazione di 50 pagine, se stampata fronte-retro, avrà in tutto 25 fogli.
  • Pubblicato il 21/08/2019
    FAQ 3 - FAQ 3 - DOMANDA Con riferimento all'art.13 CLAUSOLE SOCIALI In linea con le direttive di cui alla Delibera di Giunta n. 165 del 12/3/2015, ai sensi dell'art. 50 del D. Lgs. 50/2016, i concorrenti si impegnano prioritariamente ad utilizzare gli stessi operatori del/dei precedenti soggetti aggiudicatari dei servizi di assistenza domiciliare, scaduti o in scadenza durante la vigenza dell'accordo quadro, impiegati da almeno un anno nei servizi di cui trattasi, allo scopo di garantire il mantenimento dei livelli occupazionali e condizioni contrattuali, per il periodo di durata del servizio, a condizione che il numero e la qualifica degli stessi siano armonizzabili con l'organizzazione d'impresa del/dei nuovi soggetti aggiudicatari e con le esigenze tecnico organizzative previste per l'esecuzione dei servizi, si chiede elenco del personale con relativi inquadramenti contrattuali ed eventuali scatti di anzianità. FAQ 3 - RISPOSTA In merito al suddetto chiarimento riferito all'art. 13 CLAUSOLE SOCIALI gli elenchi del personale sono disponibili sul sito del Comune di Bari insieme a tutti gli altri allegati riferiti all'accordo quadro in oggetto.
  • Pubblicato il 21/08/2019
    FAQ 2 - FAQ 2 - DOMANDA Con riferimento all'art.8 REQUISITI DI PARTECIPAZIONE c. Requisiti di capacità economica e finanziaria: c.1) fatturato minimo annuo riferito ad un esercizio (fiscalmente chiuso con bilancio approvato e depositato al momento della pubblicazione del bando) ricompreso negli ultimi tre esercizi disponibili in base alla data di costituzione o all'avvio dell'attività del concorrente, tale da assicurare la solidità economico finanziaria del concorrente al fine del regolare avvio ed esecuzione dei servizi: per il Lotto 1) Assistenza domiciliare Sad e Adi in favore di persone anziane ultra65enni non inferiore ad 1.500.000,00; per il Lotto 2) Assistenza domiciliare Sad e Adi in favore di persone diversamente abili (0 -64 anni) non inferiore ad 1.000.000,00; per il Lotto 3) Educativa domiciliare in favore di giovani diversamente abili (0 -25 anni) non inferiore ad 250.000,00. Si chiede se al fine di soddisfare il requisito succitato possono considerarsi i seguenti servizi: - Residenza Sanitaria Assistenziale (RSA) disciplinata dal R.R. n.8/2002; - Centro Diurno del Dipartimento di Salute Mentale disciplinato dal R.R. n.7/2002; - Casa per la Vita (art.70 del R.R. n.4/2007); - Centro Diurno Socio-Educativo e Riabilitativo (art.60 del R.R. N.4/2007); - Servizio per l'integrazione scolastica e Sociale extra scolastica dei diversamente abili (art.92 del R.R. N.4/2007); - Servizio di Assistenza Domiciliare e Servizio di Assistenza Domiciliare Integrata (artt. 87 e 88 del R.R. 4/2007). FAQ 2 - RISPOSTA In merito al suddetto chiarimento riferito all'art. 4 punto c. Requisiti di capacità economica e al punto c1. Fatturato minimo annuo - si specifica che il requisito in questione mira a verificare il fatturato per accertare la solidità economica-finanziaria del concorrente e viene soddisfatto semplicemente dal raggiungimento delle cifre indicate nel bando, con riferimento ad un esercizio (fiscalmente chiuso con bilancio approvato e depositato al momento della pubblicazione del bando) ricompreso negli ultimi tre esercizi disponibili in base alla data di costituzione o all'avvio dell' attività del concorrente.
  • Pubblicato il 21/08/2019
    FAQ 1 - - FAQ 1 - Si chiede di conoscere se soddisfino i requisiti del Disciplinare: - c) Requisiti di capacità economica e finanziaria: c.1) fatturato minimo annuo riferito ad un esercizio (fiscalmente chiuso con bilancio approvato e depositato al momento della pubblicazione del bando) ricompreso negli ultimi tre esercizi disponibili in base alla data di costituzione o all' avvio dell'attività del concorrente, tale da assicurare la solidità economico finanziaria del concorrente al fine del regolare avvio ed esecuzione dei servizi: per il Lotto 1) Assistenza domiciliare Sad e Adi in favore di persone anziane ultra 65 enni non inferiore ad 1.500.000,00; per il Lotto 2) Assistenza domiciliare Sad e Adi in favore di persone diversamente abili (0 - 64 anni) non inferiore ad 1.000.000,00; - d) Requisiti di capacità tecniche e professionali: d.1) per il lotto 1 e 2: esperienza comprovabile di almeno due anni anche se non consecutivi, maturata nell' ultimo quinquennio antecedente alla data di pubblicazione del bando, nella gestione di servizi domiciliari rivolti a persone anziane o diversamente abili, in favore di pubbliche amministrazioni o enti pubblici e/o privati; la gestione di un servizio di " Assistenza Domiciliare Integrata-Cure Domiciliari " in regime di appalto con ente del servizio sanitario nazionale, avente ad oggetto attività domiciliari, infermieristiche e di riabilitazione e destinato a soggetti con limitazioni permanenti e temporanee della propria autonomia, aventi necessità di assistenza in vario grado continuativa, con prestazioni di natura sanitaria e socio-assistenziale. RISPOSTA FAQ 1 Per quanto attiene i requisiti di capacità economica e finanziaria, il quesito ricopia quanto richiesto con il bando di gara e il capitolato speciale di appalto. Per quanto attiene i requisiti di capacità tecniche e professionali, l'esperienza comprovata dovrà essere di almeno due anni anche se non consecutivi, maturata nell'ultimo quinquennio antecedente alla data di pubblicazione del bando nella gestione di servizi domiciliari rivolti a persone anziane o diversamente abili in favore di pubbliche amministrazioni o enti pubblici e/o privati quale il servizio sembra essere rivolto, occorre comunque precisare: - se trattasi di persone diversamente abili o persone anziane - la durata del servizio, riportando le relative date come richiesto dal bando.

[ Torna all'inizio ]